Grazie per il vostro prezioso contributo! Adesso… si vola!

eppela_grazie

Cari amici, questo post per dirvi tante cose.

Sotto gli occhi di tutti, mesi fa, siamo usciti vittoriosi nell’impresa di ricerca fondi per iniziare a realizzare quello che abbiamo chiamato “il nostro sogno”. Sono stati 40 giorni molto intensi e impegnativi dove abbiamo visto la partecipazione dei nostri cari ma anche di creativi, amici, colleghi e persone fino ad allora sconosciute.

Le donazioni, però, non sono state le uniche forme di manifestazione che ci hanno sostenuto. Molti amici hanno condiviso i nostri post e li hanno commentati, molte colleghe hanno scritto bellissimi articoli sui loro blog e anche siti e giornali ci hanno dedicato uno spazio.

Questo ci ha fatto bene non solo per la visibilità in sé, ma anche per il piacere di sapere che in questo progetto tanti hanno creduto e credono.

Questa settimana finalmente partiranno tutte le ricompense “fisiche” per i nostri sostenitori. Approfitto di questo post per scusarmi se sono arrivate con qualche mese di ritardo rispetto a quanto avevo stabilito. Speravo di mandare tutto entro giugno, ma l’arrivo del mio piccolino mi ha assorbita moltissimo e il caldo anomalo di questa estate mi ha dato il colpo di grazia.  Vi ringrazio tantissimo per la pazienza!

Bene: cosa abbiamo fatto con il contributo delle donazioni?

Fra una settimana sarà on line il nuovo sito… speriamo vi piaccia e che sia bello come ve lo aspettavate!

Metteremo on line pian piano anche i primi video, alcuni brevi altri lunghi. Abbiamo deciso che per ora non saranno a pagamento in modo da facilitarne la fruizione. Ci sarà una sezione di accesso/registrazione per i video più lunghi e completi.

Ci auguriamo che i corsi e i piccoli tutorial vi piacciano.

Partiamo con patchwork e quilting, ma per Natale avremo altre sorprese quindi stay tuned!

IMG_0353

Ringraziamo per le condivisioni:

Chiara Grometto, Chiara Ramella Pezza, F4Q, Mafalda Laezza, Giulia Asprino, Elena Destro, Stelle Gemelle, Sara Milan Fiorenza, Vecchi Merletti handmade, Pretty in Mad, Loredana Moro, Stefania Ploner, Francesca Lo Monaco, Mattoni Gialli, Daniela Marola, A Little Market, Gioie Lillipuziane, Simon Le Chevalier, Gaia Segattini, Pompom chic, Chiara Bosio, Orlo Subito, Mary mani creative, Hubout Maker Lab, Casa del Caso, Peggy Journal, Le Cicogne, Filippo Palmesi, Valentina Tognoni, Party Pops, Massimiliano Zegna, Cucicucicoo ecological living.

Per le interviste e gli articoli:

Laura Svaluto di Le pecionate, Justine Romano di Le Funkymamas, Maria Gomes del blog Bunny Crafter, Gaia Quaglio della Provincia di Biella, Ilenia Dalmasso del blog Il Laureato Pentito, Erika di Pretty in Mad, Gaia Segattini alias Vendetta Uncinetta.

Per le donazioni (so che alcuni vogliono restare anonimi quindi li citerò solo per nome):

Camilla Fracassi, Patrizia e Matteo, Mattoni Gialli Handmade, Loredana Moro, Giulia Baruffa, Federica Moschiano, Elena Destro, Vecchi Merletti Handmade, Alice Canapa, Sara Pisciali, Anna Pozzan, Sara Saini, Chiara Cima, Angela Ferrante, Valerio Pullano, Francesca Lo Monano, Marco Fiorina, Eleonora Aiello, Anna Chiara Bilieri, Stefania Ploner, Elena Pluda e sua mamma, Chiara Osella, Federica Caneparo, Anna Bellinzona, Eleonora, Daniela Marola, Sara Zabrini,  Simona Postiglione, Lella, Luisa Mainardi, Luca, Valentina Tognoni, Chiara Bosio, Stefania Navaretti, Chiara Isepponi, Silvana Torchio, Sandra Toro, Lidia, Ilaria Benci, Sally Semeria,Scilla Corbelli, Francy25, Sara I love Mint, Daniela, Marco Di Siena, Mariangela Vaia, Paola Tartaglino, Ciufola23, Simon Le Chevalier, Sara Brightspot Massimiliano Caruso, Laura Ventola, Giulio Montoli, Lisa Neri, Justine Silipo, Rocailles76, Erika Rossin, tutto il Gruppo del cucito, Barbara Santa Bettuolo, Paola Belingheri, Giusy Sibilano, Elisa Castelli, Manuela Bellin, Antonella Piemonte, Luca De Marinis, Clelia, Nicoletta Galeno, Brigitta Torok, Maria Spina.

E per ultimo (ma non per importanza) un immenso grazie ai miei genitori e a mio marito

A nome mio e di Giulia …

vittoria su eppela

elisa

La mia giornata a Creativi in Rete

ciao

WHO: Creativi in Rete – Evento dedicato al mondo dei creativi

WHEN: giovedì 24 e venerdì 25 settembre

WHERE: Lingotto Fiere di Torino in occasione di Manualmente – Rassegna della manualità creativa.

WHY: migliorare la propria presenza online e fare network

HOW: ascoltando e confrontandosi con le realtà più vive e di successo del web

Reduce dalla bellissima giornata di giovedì, vi racconto le mie impressioni: ritorno a casa con tanta gioia nel cuore perchè vedere riunite tutte queste donne meravigliose e intelligenti è stato davvero speciale e se dovessi riassumere la giornata in una parola direi: WOW!

Ma qualcosa vi racconto 🙂

Premessa:

Posso dire di essere ormai una veterana di Manualmente perché delle sue dodici edizioni me ne sono persa solo una, la prima. Da allora l’ho vista crescere nel tempo e un po’ sono cresciuta con lei. Conoscevo la sua mamma prima che ci lasciasse e poi ho conosciuto i nuovi fantastici genitori che l’hanno adottata! La dodicesima edizione ha superato le precedenti grazie a questo bellissimo evento, Creativi in Rete, al quale hanno partecipato le tantissime creative del web cogliendo l’occasione per fare si networking ma per dare finalmente un volto a consolidate amicizie.

Le frasi TOP  di questa giornata:

Gabriella Tronfi, fondatrice di Hobby Donna: “Ora il gioco si fa duro, è il momento di professionalizzarsi”

Francesca Marano, consulente, autrice e mamma di C+B: “Condividere le tecniche vale più di mille porfolii”

Carmen Tortorella, brand e web designer: “La grafica è come il carretto dei gelati, deve soddisfare le aspettative”

Marianna Martino editrice di Zandegù: “Il cliente è la cosa più bella del mondo, bisogna volergli bene!”

Rita Bellati, artigiana e cofondatrice di Colibrì Academy: “Smetti di lamentarti e datti da fare”

Carmen Fantasia, commercialista. Nessuna frase ad effetto ma solo tante tante informazioni super utili che, per fortuna, ha raccolto nel libro “Fisco amico per creativi”

Gioia Gottini, coltivatrice di successi: “Chi è la cliente ideale? Quella più soddisfatta!”

Enrica Crivello, consulente di marketing online: “Bisogna lasciare il segno, il cliente deve riconoscerci”

Gaia Segattini, designer, artigiana e blogger “L’handmade non è solo vendita di prodotti, ma anche racconto di una storia”

Vi lascio con poche, pochissime foto perché il mio telefono a un certo punto mi ha fatto ciao ciao 😛

firma_elisa

IMG_5569IMG_5568 IMG_5567 IMG_5566

Le colazioni creative – benvenuti!

Ed eccomi qui, come promesso, a presentarvi la nuova rubrica che curerò sul blog di Makeit Land! Ogni mese faremo colazione insieme, alla ricerca di nuovi spunti creativi, che avranno in comune la mia più grande ossessione…occhietti carini!

maxresdefault

Se mi conoscete già lo saprete, lavoro come character designer quindi, un po’ perché sono un’eterna bambina, un po’ per deformazione professionale…vedo personaggi ovunque. Una forma indefinita, una piega nel tappeto, una macchia di pomodoro, qualunque cosa se guardata dalla giusta prospettiva per me si trasforma in un personaggio.

Nel mondo delle creazioni handmade, di cose carine così, ce ne sono davvero a palate. Difficile selezionarle e presentarvele tutte in un solo post. Proprio per questa ragione ho deciso di scrivere qui per raccogliere i progetti, i DIY e le creazioni dagli occhietti buffi che amo di più.

Oggi vi presento un canale Youtube assolutamente adorabile: Flying Mio. I suoi tutorial sono in inglese, ma i video presentano da vicino tutti gli step per realizzare i vari progetti. Tutorial di cucito, crochet e cucina, tutti dedicati a dolcissimi personaggi super kawaii.

Ecco qui la mia top3!

Ci vediamo il prossimo mese con una ‘puntata’ tutta dedicata ad Halloween!

Giulia

Makeit Land, dove siamo finite?

Udite udite,  non siamo sparite… quello che ci serviva era una pausa di riflessione!

Elisa: Come la vedo io 😛

In questi mesi di tour de force sono successe cose incredibili e se mi guardo indietro non mi pare vero che siano accadute.

Dopo questa lunga e caldissima estate riesco a tirare un sospiro e ad avere la mente sgombra per fare un piccolo riepilogo della situazione:

Vediamo un po’… un anno e qualche mesetto fa, dopo che Giulia ed io ci conosciute sul campo da rugby, l’unione delle nostre diaboliche menti ha fatto nascere Makeit Land, siamo partite volendone  fare una startup (per inciso, c’era anche l’incubatore pronto ad accoglierci), ma il destino per il momento non è stato dello stesso avviso.

Le nostre vite personali tra trasferimenti di città, mariti e cagnolini hanno avuto la meglio su questa decisione…insomma il progetto mega galattico che avevamo in mente non è partito subito nel modo canonico che avevamo pensato…dopodiché, approfittando delle vacanze estive per darci un attimo di tempo e riflettere sul da farsi…cosa capita? News delle news…scopro di essere in attesa del mio piccolo baby warrior… 😀 notizia che mi ha completamente travolto e assorbito la mente e come ha detto un amico…era questa la mia migliore startup!

Cosa succede quindi? Mentre sono presa a preparare il nido per la cicogna Giulia inizia a organizzare la sua vita a Roma facendo di tanto in tanto qualche salto a Milano…e il dejeneur sur l’herbe in bianco è stato uno dei momenti insieme più belli dopo la fine dell’estate.

IMG_0024

Abbiamo trovato nuove amiche creative, siamo cresciute moltissimo a livello personale e anche lavorativo,  abbiamo girato tanti video e tra alleanze lavorative iniziate e anche finite ad aprile io sono diventata mamma del mio super eroe in miniatura!

IMG_0026

Oggi ripartiamo alla grande perché abbiamo capito che Makeit Land deve essere un approdo divertente, spassoso e sicuro per tutti i creativi in cerca di ispirazione e di una community.

Abbiamo voglia di creare piccoli, lunghi, medi, brevi video sulle nostre passioni, ma abbiamo anche voglia di selezionare per voi dalla rete tutto quello che ci piace di più per rendere sempre più bella la nostra Makeit Land!

Giulia: come la vedo io 🙂

Da dove comincio? Le mie novità non hanno piedini irresistibili e non richiedono culla, latte e adorabili aggeggi con carillon e pupazzetti a seguito. Non credo si possa paragonare il lavoro all’arrivo di un piccolo dolcissimo fagiolino di nome Roberto, ma proverò comunque a raccontarvi perché, anche io, ho avuto un bel da fare negli ultimi mesi.

Dopo aver concluso con successo la campagna Eppela, Eli ed io (con il prezioso aiuto di Jacopo e Filippo) abbiamo cominciato a lavorare sul nuovo sito di MakeitLand, e a girare i video che a breve vi presenteremo (ve lo assicuro, sono WOW!).

La parte difficile era passata, e così abbiamo deciso di prenderci un po’ di tempo per rimettere in ordine le nostre vite, che in un modo o nell’altro erano cambiate profondamente dal nostro primo incontro (su un campo da rugby, non smetterò mai di ricordarlo!).

Mentre Eli si occupava di quelle guanciotte tutte da mordere e della sua nuova e straordinaria vita da mamma, io riprendevo in mano le redini della mia Characters Factory, Juice for Breakfast, nella mia nuova città, Roma.

11953087_704439973019676_2833922539402570920_n

Fino alla fine dell’estate ho investito buona parte del mio tempo nel rebranding di Juice, per portare il mio lavoro ad un livello successivo.

Come ogni creativo che decide di imbarcarsi nell’impresa della libera professione, ho avuto momenti buoni e momenti difficili, e per questo ho dovuto tenere alta la concentrazione fino alla fine (che poi è un nuovo inizio).

Settembre è il momento dei cambiamenti, dei buoni propositi e dei grandi progetti. Ne ho diversi nel cassetto, e quando sarò pronta a svelarli forse li racconterò anche qui.

Tra i vari progetti per conquistare il mondo, però, c’è anche questo. Continuare a contribuire alla crescita di Makeit Land, anche se nel mio piccolo, perché la nostra piccola mongolfiera carica di creatività possa volare più in alto.

Ci sarò di meno, ma ci sarò. La mia piccola voce si farà sentire con nuovi racconti ogni mese, per presentarvi la creatività che amo e che sarà sempre, per me, motivo di ricerca, scoperta e curiosità.

MakeitLand d’ora in poi sarà diverso, è vero, ma sono le strade inaspettate che trasformano un progetto, lo rendono unico e soprattutto sincero.

E con questa sincerità continueremo a lavorare, accogliendo a braccia aperte anche questo cambiamento, come abbiamo fatto fino ad ora con tutti i cambiamenti che ci siamo trovate davanti nel frattempo.

Siamo cresciute, siamo diverse. MakeitLand farà lo stesso, ma vi prometto che vi piacerà.