Udite udite,  non siamo sparite… quello che ci serviva era una pausa di riflessione!

Elisa: Come la vedo io 😛

In questi mesi di tour de force sono successe cose incredibili e se mi guardo indietro non mi pare vero che siano accadute.

Dopo questa lunga e caldissima estate riesco a tirare un sospiro e ad avere la mente sgombra per fare un piccolo riepilogo della situazione:

Vediamo un po’… un anno e qualche mesetto fa, dopo che Giulia ed io ci conosciute sul campo da rugby, l’unione delle nostre diaboliche menti ha fatto nascere Makeit Land, siamo partite volendone  fare una startup (per inciso, c’era anche l’incubatore pronto ad accoglierci), ma il destino per il momento non è stato dello stesso avviso.

Le nostre vite personali tra trasferimenti di città, mariti e cagnolini hanno avuto la meglio su questa decisione…insomma il progetto mega galattico che avevamo in mente non è partito subito nel modo canonico che avevamo pensato…dopodiché, approfittando delle vacanze estive per darci un attimo di tempo e riflettere sul da farsi…cosa capita? News delle news…scopro di essere in attesa del mio piccolo baby warrior… 😀 notizia che mi ha completamente travolto e assorbito la mente e come ha detto un amico…era questa la mia migliore startup!

Cosa succede quindi? Mentre sono presa a preparare il nido per la cicogna Giulia inizia a organizzare la sua vita a Roma facendo di tanto in tanto qualche salto a Milano…e il dejeneur sur l’herbe in bianco è stato uno dei momenti insieme più belli dopo la fine dell’estate.

IMG_0024

Abbiamo trovato nuove amiche creative, siamo cresciute moltissimo a livello personale e anche lavorativo,  abbiamo girato tanti video e tra alleanze lavorative iniziate e anche finite ad aprile io sono diventata mamma del mio super eroe in miniatura!

IMG_0026

Oggi ripartiamo alla grande perché abbiamo capito che Makeit Land deve essere un approdo divertente, spassoso e sicuro per tutti i creativi in cerca di ispirazione e di una community.

Abbiamo voglia di creare piccoli, lunghi, medi, brevi video sulle nostre passioni, ma abbiamo anche voglia di selezionare per voi dalla rete tutto quello che ci piace di più per rendere sempre più bella la nostra Makeit Land!

Giulia: come la vedo io 🙂

Da dove comincio? Le mie novità non hanno piedini irresistibili e non richiedono culla, latte e adorabili aggeggi con carillon e pupazzetti a seguito. Non credo si possa paragonare il lavoro all’arrivo di un piccolo dolcissimo fagiolino di nome Roberto, ma proverò comunque a raccontarvi perché, anche io, ho avuto un bel da fare negli ultimi mesi.

Dopo aver concluso con successo la campagna Eppela, Eli ed io (con il prezioso aiuto di Jacopo e Filippo) abbiamo cominciato a lavorare sul nuovo sito di MakeitLand, e a girare i video che a breve vi presenteremo (ve lo assicuro, sono WOW!).

La parte difficile era passata, e così abbiamo deciso di prenderci un po’ di tempo per rimettere in ordine le nostre vite, che in un modo o nell’altro erano cambiate profondamente dal nostro primo incontro (su un campo da rugby, non smetterò mai di ricordarlo!).

Mentre Eli si occupava di quelle guanciotte tutte da mordere e della sua nuova e straordinaria vita da mamma, io riprendevo in mano le redini della mia Characters Factory, Juice for Breakfast, nella mia nuova città, Roma.

11953087_704439973019676_2833922539402570920_n

Fino alla fine dell’estate ho investito buona parte del mio tempo nel rebranding di Juice, per portare il mio lavoro ad un livello successivo.

Come ogni creativo che decide di imbarcarsi nell’impresa della libera professione, ho avuto momenti buoni e momenti difficili, e per questo ho dovuto tenere alta la concentrazione fino alla fine (che poi è un nuovo inizio).

Settembre è il momento dei cambiamenti, dei buoni propositi e dei grandi progetti. Ne ho diversi nel cassetto, e quando sarò pronta a svelarli forse li racconterò anche qui.

Tra i vari progetti per conquistare il mondo, però, c’è anche questo. Continuare a contribuire alla crescita di Makeit Land, anche se nel mio piccolo, perché la nostra piccola mongolfiera carica di creatività possa volare più in alto.

Ci sarò di meno, ma ci sarò. La mia piccola voce si farà sentire con nuovi racconti ogni mese, per presentarvi la creatività che amo e che sarà sempre, per me, motivo di ricerca, scoperta e curiosità.

MakeitLand d’ora in poi sarà diverso, è vero, ma sono le strade inaspettate che trasformano un progetto, lo rendono unico e soprattutto sincero.

E con questa sincerità continueremo a lavorare, accogliendo a braccia aperte anche questo cambiamento, come abbiamo fatto fino ad ora con tutti i cambiamenti che ci siamo trovate davanti nel frattempo.

Siamo cresciute, siamo diverse. MakeitLand farà lo stesso, ma vi prometto che vi piacerà.

Lascia un commento