Zucca di Stoffa – Halloween Tutorial

1

Alzi la mano chi non sa fare una zucca di stoffa! Ma come proprio tu?

Credimi è semplicissimo! Segui questi passaggi e vedrai che in men che non si dica riempirai la casa di simpaticissime zucche di ogni colore e misura!

Qui le propongo arancioni perché di solito vado sul classico, ma osa pure con tutti i colori che hai a disposizione!

Non sei nemmeno obbligata a usare la macchina da cucire se non ce l’hai, cosa che rende questo tutorial molto adatto da fare con i bambini!

Allora cominciamo?

OCCORRENTE:

Tessuto di cotone colorato

Feltro

Imbottitura 100% poliestere (quella dei cuscini di Ikea va benissimo)

Forbici e righello (meglio ancora plancia, cutter e riga)

spilli

Ago normale e uno molto lungo

filo di cotone bianco

Filo colorato molto spesso (titolo 12)

Colla a caldo

RETTANGOLO INIZIALE

ZUCCA PICCOLA: 12,5 x 25 cm

ZUCCA MEDIA: 18 x 36 cm (quella che ho scelto per il tutorial)

ZUCCA GRANDE: 25 x 50 cm

2

Piega la stoffa in due ottenendo un quadrato e cuci lungo il lato segnato a 0,5 cm dal margine

tutorial-zucca-di-stoffa

Io ho usato la macchina da cucire ma se preferisci usa un semplicissimo punto filza a mano

4

Stira i margini di cucitura aperti ottenendo un piccolo manicotto

5

Adesso devi arricciare la stoffa del primo lato.

Se vuoi fare l’arricciatura con la macchina devi cucire due linee con un punto molto lungo fermando una delle due estremità con un nodo

6

7

Tenendo poi solo i fili superiori delle due cuciture tira dolcemente la stoffa

(la spiegazione è molto più complicata del procedimento!)

8

Tira fino ad ottenere un’arricciatura completa e chiudi completamente il buco a mano con ago e filo fermando bene il filo con un nodo

9

Adesso avrai ottenuto una specie di cappuccio, rivoltalo e camicia a riempirlo con l’imbottitura

10

11

Una volta riempito di imbottitura all’ 80% comincia a cucire un punto filza con un filo doppio

12

E prima di finire di cucire il giro aggiungi il resto dell’imbottitura (più la riempi e più l’effetto sarà bello)

13

Adesso scegli un filo molto spesso, questo è un filato makò Aurifill tit. 12 e un ago molto lungo (Prym n.22)

14

Doppiando il filo punta dal centro in basso a quello in alto per creare gli spicchi della zucca

15

Il PICCIOLO:

Misure del rettangolo

Zucca piccola e media : 2,5 x 6 cm

Zucca grande: 5 x 12 cm

 

16

Attorciglia il rettangolo su se stesso e fermalo con un goccio di colla a caldo.

17

18

Fissa il picciolo alla zucca con la colla e la zucca è pronta!

Allora è stato facile o no?

Se vuoi farmi vedere le zucche di Halloween che hai creato usa l’hashtag #makeitpumpkin, le più belle saranno condivise sulla nostra pagina Facebook!

elisa

19

TUTORIAL: Astuccio Portapenne

banner-astuccio-1200x628

 

Buondì!

Oggi è il grande giorno, ricomincia la scuola!

Quindi che si fa? Ma un nuovo tutorial per un bellissimo astuccio handmade!

L’idea mi è venuta perchè volevo fare una sorpresa alla mia sorellina che va ancora alle elementari (e che ama tantissimo il rosa) percui ho deciso di regalarle un astuccio patchwork pieno di penne, matite e pennarelli tutti rosa!

E mentre ero lì che cucivo ho pensato fosse un’ idea carina approfittare della mia idea per fare un tutorial.

Spero possa essere utile anche a te!

E’ un tutorial di media difficoltà, non scoraggiarti se ti sembra troppo complicato. Se sei alle prime armi basterà impratichirsi ancora un po’ (ma fammelo sapere nei commenti se hai bisogno di qualche consiglio in più).

 

OCCORRENTE:

2 Tessuti di cotone con colori in contrasto (meglio se americani)

Tessuto plastificato impermeabile per la fodera

Cerniera (32 cm)

Imbottitura bassa

Macchina da cucire

Ferro da stiro

Forbici

Cutter + Plancia + Squadra= Accessori base per il patchwork

PROCEDIMENTO:

Scegliere due stoffe in contrasto

1

Tagliare tante strisce larghe 4 cm x almeno 70 cm di lunghezza

2

Cucire insieme le strisce alternando i colori e tagliare il rettangolo ottenuto in senso trasversale per ottenere un nuovo rettangolo con le strisce a 45°

3

Creare il sandwich composto da 3 strati: top (il rettangolo a strisce), imbottitura e retro (una stoffa plastificata per la fodera): misure 32 x 40 cm compresivi dei margini cucitura

4

A questo punto preparare il sandwich per il trapunto, io uso delle mollettine della Clover.

5

Trapuntare a macchina o mano con un filo in contrasto o tono su tono (a seconda del proprio gusto)

6

Io amo Aurifil e questa volta ho usato il cotone makò 50 rosa cangiante num. 3660 ( se vuoi vedere come usare i filati makò vai sul canale you tube di Makeit Land)

7 8

Imbastire la cerniera, io ho usato degli spilli da patchwork

9

Cucire un lato per volta della cerniera

10

11

Imbastire o fermare con gli spilli il secondo lato della cerniera

12

Rivoltare posizionando la cerniera al centro del manicotto così ottenuto

13

Tagliare le eccedenze di tessuto dei margini di cucitura del sandwich sotto la cerniera, i cui margini una volta cuciti resteranno perfettamente puliti

14 15

Fermare i lati della cerniera con un punto decorativo

16

Così facendo l’interno dell’astuccio sarà bello quasi quanto l’esterno

17

Usando un pezzo di stoffa avanzata per il top, creare un occhiello

18

Inserire l’occhiello su un lato dell’astuccio (a scelta anche sull’altro lato)

19

Una volta cuciti i lati, nascondere i margini di cucitura con altra stoffa avanzata dal top.

20

Rivoltare.  L’astuccio potrebbe essere finito anche così ma io ho voluto fare ancora un passaggio
21

Rivoltare sul rovescio l’astuccio e segnare su ogni angolo una riga perpendicolare alla cucitura a 2 cm dal vertice. Cucire sulla linea.
22

Rivoltare e TA DAAA, l’astuccio è pronto!

23

25

Come ti è sembrato questo tutorial? E’ stato abbastanza chiaro? C’è qualche passaggio che vorresti approfondissi meglio?

Fammelo sapere nei commenti!

P.s Consiglio in più: se nell’acqua dello spruzzino per stirare metti qualche goccia della tua essenza preferita, il tuo astuccio sarà anche profumato!

elisa

 

 

I libri che hanno cambiato la mia vita (creativa)

Per questa colazione creativa ho scelto un tema un po’ diverso dal solito. Stavolta niente tutorial, niente DIY, niente spunti per i vostri progetti creativi, no no! Oggi voglio raccontarvi qualcosa di nuovo. Siamo sempre online, con gli occhi sgranati davanti all’ultima novità scovata su Pinterest. Appuntiamo centinaia di spunti e solo i più fortunati sopravvivono, riempiamo quaderni e scatole di progetti che non ci convincono, accumuliamo pensieri, archiviamo pile di sogni e non sappiamo più come chiudere i cassetti della nostra craft room.

Siamo felici di ciò che combiniamo, certo, ma è sempre più difficile osservare un progetto nato tra le nostre mani (senza alcuno stimolo o influenza esterna!) e pensare ‘è incredibile e l’ho fatto io, non avevo mai visto niente di simile’.

Faccio parte anche io di tutto questo. Vado come un treno, sforno ‘idee’ a profusione, esaurisco brief alla velocità di uno snack, impacchetto-spedisco-e-riparto. Una componente fondamentale per mantenere vivo questo processo ‘creativo’ (per me), è sempre stata la lettura. Ho collezionato intere mensole di libri per creare un business di successo, per analizzare ogni aspetto della mia attività imprenditoriale, per trasformare calzini in adorabili pupazzetti, per fare i conti disegnando gattini…insomma, le ho provate/collezionate tutte. Naturalmente su quelle mensole ci sono anche libri indiscutibilmente utili, che hanno davvero trasformato la mia visione creativa. Ma solo nell’ultimo periodo ho cominciato a sentire il bisogno di letture diverse.

Bisogno di letture che stravolgessero, anche solo per qualche pagina, l’ordine e il rigore che avevo imparato ad applicare grazie agli altri libri. Ho sentito il bisogno di una scossa, e guardando nella mia libreria ho capito che, in periodi diversi della mia vita, ho avuto a che fare con libri che l’hanno cambiata o influenzata. Libri che mi hanno insegnato ad infrangere le regole, a guardare le cose da un’altra prospettiva, a stravolgermi e a sorprendermi per particolari che sembravano ordinari e invece erano molto di più.

01-big-magic-book-review  51pBVXbUFqL._SX323_BO1,204,203,200_ 412LPiqPNUL._SY344_BO1,204,203,200_ 512e8P9absL._SX381_BO1,204,203,200_ 51258teLYiL._SX331_BO1,204,203,200_ tumblr_lql60boThj1qbeq5ro1_5007__450px

Ci ho pensato attentamente, e ho ricollegato la lettura di questi libri a cambiamenti significativi per la mia vita, lavorativa e non. Non vi racconterò a cosa sono legati, ma spero possiate trovare anche voi un po’ di questa magia tra le pagine di questi libri, per riscoprire la creatività vera, quella che ti prende all’improvviso, ti scombussola dentro e ti fa alzare nel cuore della notte perché ‘so cosa devo fare’. Come quando da piccole mia sorella ed io sgattaiolavamo fuori dal letto per preparare disegni ricoperti di ‘polverina magica’ (brillantini e colla vinilica) per mamma e papà. Sapevamo cosa dovevamo fare.

Quei momenti sono pietre preziose, e valgono infinitamente di più di una vita spesa su Pinterest.

Oggi vi lascio così, con un sorriso malinconico e la voglia di riscoprire la magia vera, che è dentro di noi, sempre, e aspetta solo di uscire allo scoperto ♡

Quali sono i libri che hanno cambiato la vostra vita creativa? Se vi va condivideteli con noi nei commenti ♡

 

 

Makeit Land, dove siamo finite?

Udite udite,  non siamo sparite… quello che ci serviva era una pausa di riflessione!

Elisa: Come la vedo io 😛

In questi mesi di tour de force sono successe cose incredibili e se mi guardo indietro non mi pare vero che siano accadute.

Dopo questa lunga e caldissima estate riesco a tirare un sospiro e ad avere la mente sgombra per fare un piccolo riepilogo della situazione:

Vediamo un po’… un anno e qualche mesetto fa, dopo che Giulia ed io ci conosciute sul campo da rugby, l’unione delle nostre diaboliche menti ha fatto nascere Makeit Land, siamo partite volendone  fare una startup (per inciso, c’era anche l’incubatore pronto ad accoglierci), ma il destino per il momento non è stato dello stesso avviso.

Le nostre vite personali tra trasferimenti di città, mariti e cagnolini hanno avuto la meglio su questa decisione…insomma il progetto mega galattico che avevamo in mente non è partito subito nel modo canonico che avevamo pensato…dopodiché, approfittando delle vacanze estive per darci un attimo di tempo e riflettere sul da farsi…cosa capita? News delle news…scopro di essere in attesa del mio piccolo baby warrior… 😀 notizia che mi ha completamente travolto e assorbito la mente e come ha detto un amico…era questa la mia migliore startup!

Cosa succede quindi? Mentre sono presa a preparare il nido per la cicogna Giulia inizia a organizzare la sua vita a Roma facendo di tanto in tanto qualche salto a Milano…e il dejeneur sur l’herbe in bianco è stato uno dei momenti insieme più belli dopo la fine dell’estate.

IMG_0024

Abbiamo trovato nuove amiche creative, siamo cresciute moltissimo a livello personale e anche lavorativo,  abbiamo girato tanti video e tra alleanze lavorative iniziate e anche finite ad aprile io sono diventata mamma del mio super eroe in miniatura!

IMG_0026

Oggi ripartiamo alla grande perché abbiamo capito che Makeit Land deve essere un approdo divertente, spassoso e sicuro per tutti i creativi in cerca di ispirazione e di una community.

Abbiamo voglia di creare piccoli, lunghi, medi, brevi video sulle nostre passioni, ma abbiamo anche voglia di selezionare per voi dalla rete tutto quello che ci piace di più per rendere sempre più bella la nostra Makeit Land!

Giulia: come la vedo io 🙂

Da dove comincio? Le mie novità non hanno piedini irresistibili e non richiedono culla, latte e adorabili aggeggi con carillon e pupazzetti a seguito. Non credo si possa paragonare il lavoro all’arrivo di un piccolo dolcissimo fagiolino di nome Roberto, ma proverò comunque a raccontarvi perché, anche io, ho avuto un bel da fare negli ultimi mesi.

Dopo aver concluso con successo la campagna Eppela, Eli ed io (con il prezioso aiuto di Jacopo e Filippo) abbiamo cominciato a lavorare sul nuovo sito di MakeitLand, e a girare i video che a breve vi presenteremo (ve lo assicuro, sono WOW!).

La parte difficile era passata, e così abbiamo deciso di prenderci un po’ di tempo per rimettere in ordine le nostre vite, che in un modo o nell’altro erano cambiate profondamente dal nostro primo incontro (su un campo da rugby, non smetterò mai di ricordarlo!).

Mentre Eli si occupava di quelle guanciotte tutte da mordere e della sua nuova e straordinaria vita da mamma, io riprendevo in mano le redini della mia Characters Factory, Juice for Breakfast, nella mia nuova città, Roma.

11953087_704439973019676_2833922539402570920_n

Fino alla fine dell’estate ho investito buona parte del mio tempo nel rebranding di Juice, per portare il mio lavoro ad un livello successivo.

Come ogni creativo che decide di imbarcarsi nell’impresa della libera professione, ho avuto momenti buoni e momenti difficili, e per questo ho dovuto tenere alta la concentrazione fino alla fine (che poi è un nuovo inizio).

Settembre è il momento dei cambiamenti, dei buoni propositi e dei grandi progetti. Ne ho diversi nel cassetto, e quando sarò pronta a svelarli forse li racconterò anche qui.

Tra i vari progetti per conquistare il mondo, però, c’è anche questo. Continuare a contribuire alla crescita di Makeit Land, anche se nel mio piccolo, perché la nostra piccola mongolfiera carica di creatività possa volare più in alto.

Ci sarò di meno, ma ci sarò. La mia piccola voce si farà sentire con nuovi racconti ogni mese, per presentarvi la creatività che amo e che sarà sempre, per me, motivo di ricerca, scoperta e curiosità.

MakeitLand d’ora in poi sarà diverso, è vero, ma sono le strade inaspettate che trasformano un progetto, lo rendono unico e soprattutto sincero.

E con questa sincerità continueremo a lavorare, accogliendo a braccia aperte anche questo cambiamento, come abbiamo fatto fino ad ora con tutti i cambiamenti che ci siamo trovate davanti nel frattempo.

Siamo cresciute, siamo diverse. MakeitLand farà lo stesso, ma vi prometto che vi piacerà.

Makeit Land su Eppela!

Cari amici, vi avevamo già anticipato qualcosa sulla nostra pagina Facebook, e finalmente possiamo ufficializzare la notizia: oggi parte la nostra campagna di crowdfunding su Eppela!

Prima di tutto, di cosa si tratta? Eppela è una piattaforma di crowdfunding italiana, che ha come mission quella di dare la possibilità a creativi e startupper di realizzare sogni e di trasformarli in qualcosa di concreto, mettendo a disposizione degli utenti un sistema di raccolta donazioni, per facilitare il finanziamento di un progetto. Questo sistema rientra nell’ottica di un’economia partecipata, per rivoluzionare il mercato del lavoro e dare valore ai suoi protagonisti. Un modo innovativo e decisamente fuori dalle righe per sfidare e vincere un sistema estremamente burocratico.

Perché abbiamo scelto questo sistema per sviluppare il nostro progetto? Perché, come abbiamo sempre raccontato, crediamo nel potere dei makers, nei sogni e nel coinvolgimento diretto dei nostri sostenitori. Vogliamo rendervi partecipi al 100% in questa nostra avventura, e per coltivare questo sogno abbiamo bisogno del vostro aiuto. 

Ci rivolgiamo a voi che sin dal primo momento avete deciso di credere in noi, nell’idea di Makeit Land e nel nostro percorso. Ci rivolgiamo ai nostri studenti, ai nostri insegnanti. Creativi che sognano di potersi mettere in gioco in un panorama ormai vastissimo e in cui difficilmente si riesce a spiccare. Makeit Land permetterà a questi creativi di farsi conoscere, di condividere con una rete solida e meravigliosa la propria passione. Per rendere possibile tutto ciò abbiamo pensato di lanciare questa campagna, per innescare nuove connessioni e passaparola e soprattutto per comunicare il nostro messaggio anche dove non è ancora riuscito ad arrivare.

Come funziona? Vi basterà visitare la nostra pagina su Eppela, dare un’occhiata al nostro progetto e decidere se condividerlo e supportarlo. Naturalmente vi spieghiamo in che modo il ricavato della campagna verrà investito per sviluppare il nostro progetto e in che modo potete sostenerci.

Tutto qui? Assolutamente no!

Per chi deciderà di costruire questo progetto insieme a noi abbiamo in serbo tante sorprese. Delle vere e proprie ‘ricompense’, per ringraziarvi di cuore per il vostro preziosissimo aiuto. Le abbiamo scelte con cura, perché rispecchiassero al massimo il cuore di Makeit Land.

Se anche voi credete che questo progetto possa davvero dare valore alla creatività, vi aspettiamo a braccia aperte per costruirlo insieme.

Speriamo di avervi accanto anche adesso, continuate a seguirci!

makeitland_supporters

 

Christmas Swap – regalini super creativi!

swap

Un buongiorno super felice a tutti voi amici makers! Oggi scrivo questo post per raccontarvi cosa stiamo combinando Elisa ed io in questi giorni 🙂

Il Natale si avvicina (noi creativi lo sentiamo già ad agosto, nell’aria riusciamo a percepire il magico suono dei campanelli, il dolcissimo profumo di biscotti allo zenzero e immaginiamo quale washi tape utilizzare per decorare i nostri pacchetti, ebbene sì, so di non essere la sola  a soffrire di questa patologia!)

Dal momento che il Natale è alle porte abbiamo deciso di portarci avanti e di comunicarvi questo piccolo progetto al quale stiamo lavorando…è con grande piacere che vi presento il primo Christmas Swap di Makeit Land! YEH!

Sicuramente conoscerete il magico mondo swap, che in codice sta per…scambio di regalini! Abbiamo deciso di organizzarne uno tutto nostro per creare una piccola rete di connessioni tra makers, per farvi conoscere, per regalarvi un momento di gioia incontrollata quando aprendo la cassetta delle lettere troverete un regalino speciale confezionato proprio per voi, 100% handmade with love.

Come funziona? Le regole sono davvero semplicissime 🙂

1. Mandateci un’email a hello@makeitland.com, con il vostro nome e il link al vostro shop online o pagina Facebook. Basta anche una foto di una vostra creazione.

2. Una volta raccolte tutte le adesioni (fino ad esaurimento posti) faremo un’estrazione vecchio stile (foglietti di carta e pennarelli colorati!) ed assegneremo a ciascuna di voi una compagna per il Christmas Swap.

3. Vi invieremo un’email con il contatto della vostra compagna, in questo modo potrete conoscervi e scambiarvi i dati per la spedizione dei vostri regalini.

4. Divertitevi a creare il vostro regalino personalizzato, impacchettatelo come si deve e speditelo alla vostra compagna!

5. Una volta ricevuti i vostri regalini scattate una foto e pubblicatela su Instagram con l’hashtag #christmasmakeitland, oppure inviatecela a hello@makeitland. Ricordatevi di taggare la vostra compagna!

6. Quando avremo raccolto tutte le fotografie delle vostre creazioni le condivideremo sul blog e sulla nostra pagina Facebook, per presentare i vostri splendidi lavori 🙂

Che ne dite? Che il Natale abbia inizio!

Vi aspettiamo ♡